Dormo

Dormo
come fossi morto.
Il mio corpo
sprofonda piano
in questo letto
troppo vuoto e freddo.
La sagoma di un accappatoio
vuoto, senza forma.
Un profumo nell’aria aleggia
senza senso.
Scorrono minuti, ore, giorni.
Interminabile silenzio.
Echi di risate lontane.
Dormo.

(di Igor Comunale)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...