Revelation time part XIV

Oggi scrivo in modo irregolare nella categoria revelations. Sono arrivate le vacanze e da Settembre la data di uscita del primo libro sulle avventure terrificanti di Aleister Darken sarà sempre più vicina. Voglio cogliere l’occasione per salutare tutti gli amici che stanno seguendo le vicende di questo scrittore volenteroso e che aspettano con curiosità di leggere la sua prossima opera.

Per augurarvi nel modo migliore di trascorrere delle meravigliose vacanze, riunisco qui in un unico luogo i ritratti dei personaggi della brava Francesca Marina Costa.

Grim

Opera di Franscesca Marina Costa © 2014

Elwena

Opera di Franscesca Marina Costa © 2014

Gorstag

Opera di Franscesca Marina Costa © 2014

Opera di Franscesca Marina Costa © 2014

Opera di Franscesca Marina Costa © 2014

Revelation time part XI

Questa settimana è tempo di svelare l’illustrazione di un altro importante comprimario. Il Sommo Araldo della Legge Gorstag ha iniziato la sua carriera come Cavaliere del Leone Nero, un ordine da secoli impegnato a difendere i più deboli e a difesa del regno contro ogni minaccia. I nobili natali di Gorstag sono dovuti alla sua parentela con il Sovrano, elemento che gli ha permesso di assumere la carica religiosa più importante del regno. La sua devozione è cominciata mentre era ancora parte dei Cavalieri del Leone Nero e da quei tempi lontani non ha fatto che rafforzarsi. Nonostante questo ha mantenuto una personalità prorompente e la sua potente risata risuona spesso nel fracasso dei banchetti. Mi piace come Francesca è riuscita a rendere alla perfezione nel disegno il carattere di Gorstag.

Gorstag

Opera di Franscesca Marina Costa © 2014

Revelation time part IV

Altro personaggio importante: il Sommo Araldo della Legge G. Un altro nome con la G, direte. Sì ma tranquilli che si differenziano parecchio. G. è un capo religioso, il più importante del regno, casualmente imparentato con il re. È un tipo giovanile, facile alla risata, che non disdegna impugnare le armi quando necessario. La sua età relativamente giovane lo pone in una posizione di grande contrasto rispetto alla carica che ricopre di importante leader religioso. G. fa da contraltare alla cupa presenza di A.D. con la sua giovialità. I sacerdoti di questa trilogia e che servono gli dei benevoli possiedono l’unica forma di magia ben vista nei confini del regno. Comunque si tratta di casi rari, la maggioranza dei religiosi non possiede alcun potere miracoloso. G. diverrà più importante dal secondo libro in poi come amico di A.D., uniti da circostanze oscure e fuori controllo.

Revelation time part III

Come promesso, eccoci al consueto appuntamento del martedì! Oggi vi parlerò di un personaggio secondario ma che diventerà più importante in seguito. La figlia del Barone G, la giovane E.
E. è stata concepita come un personaggio apparentemente piuttosto marginale, ma con un grande destino. La ragazza è cresciuta senza madre, ma non ha mai veramente sentito la sua mancanza grazie alle attenzioni amorevoli del Barone G. Persino eccessive, visto che E. è cresciuta molto viziata e un po’ come un maschiaccio. Crescendo E. è diventata bella come la madre, ma questa cosa l’ha purtroppo resa molto ambita come possibile moglie di una schiera infinita di nobili anche molto più vecchi di lei. E. ha conosciuto A.D. cinque anni prima dell’inizio della vicenda del primo libro, nel corso dell’indagine sui fantasmi che infestavano la baronia e si è cocciutamente fissata su di lui convinta di amarlo. Non è molto chiaro inizialmente se sia davvero innamorata di A.D. o dell’idea romantica di scappare e intraprendere con lui una vita di avventure. A complicare le cose c’é il fatto che E. assomigli molto alla defunta figlia di A.D. e il solo vederla riporta alla mente dell’uomo ricordi dolorosi. Cosa ne sarà di questo possibile amore e quale ruolo nel mosaico più grande degli eventi avrà E. lo si saprà solo seguendo lo sviluppo della storia. Io penso di sapere dove sto andando a parare, ma spesso le storie decidono da sole come devono evolversi!

Revelation time part II

Continuiamo con le anticipazioni del primo romanzo della trilogia.
Questa settimana vi parlo del Barone G. E’ ancora presto per fare i nomi, ma questo personaggio è molto interessante e svolge un ruolo fondamentale in tutta la trilogia.
Il Barone G. è un nobile che è diventato molto amico di A.D. durante una sua indagine del passato. La baronia era infestata dagli spettri e il ruolo di A.D. si è reso indispensabile per liberare il barone da quel problema sovrannaturale.
Il Barone G. è un uomo mite che ha seriamente a cuore le sorti della sua baronia e del popolo che la abita. La morte della moglie lo ha reso più riservato ripetto ad un tempo, ma l’amore per la figlia E. gli ha dato la forza necessaria a tirare avanti e a non perdere la speranza.
Il Barone G. è un aristocratico che vede nel suo ruolo di governante un dovere da portare a termine tenendo a mente soprattutto il bene della gente comune.
Così, quando la storia ha inizio, la baronia gode di una situazione di prosperità mai sperata. Dopo la risoluzione del problema degli spettri, la baronia ha visto una vera e propria rinascita: messi abbondanti, commercio fiorente e gente comune in grado di vivere dignitosamente. Motivi per cui il Barone G. è amatissimo dal suo popolo.
Qualcosa di terribile sta per avvenire, ma al momento né A.D. né il Barone G. ne sono consci. Gli eventi si riveleranno molto importanti per lo sviluppo del rapporto tra i due e metteranno in moto la vicenda narrata dall’intera trilogia.