La Strada che Percorro

AAEAAQAAAAAAAAYXAAAAJDVjYjZiNDc1LWE2ZDAtNDgyNS05NGY1LTBmYWYzM2QyNDgxMQMi hai chiesto di dimenticare.
Mi hai chiesto di andare avanti.
Mi hai chiesto di non aspettarti.

Eppure sono ancora qui, seduto
su questa panchina di ferro battuto
a guardare l’orizzonte infuocato
sognando di te…

Ed è stupido sai, questo mio cuore
fragile e forte, che batte sempre.
E sono stupido io, che per vivere
un sogno posso dare la vita.

Cos’è la vita senza sogni?
Se è stato un sogno davvero.

Mi alzo da qui e mi incammino
lungo il sentiero… e proseguo.

In fondo ciò che vorrei è sentire
i tuoi passi dietro di me giungere
rapidi, un tocco gentile sulla spalla.

La mia strada è lunga e si estende
sterminata davanti a me verso
oscuri orizzonti di nubi minacciose.

La percorrerò, da solo o no questo
non lo so e non lo posso sapere.

I sognatori volano alto e cadono
duramente quando le loro ali si
incendiano nel sole delle illusioni.

Solo il mio cuore lo sa cosa sento
dentro di me, la verità è che si può
morire d’amore solo per scelta.

Sono pazzo, lo so, a preferire i sogni
alla realtà, lo dicono tutti, ormai.

Non so vivere diversamente.
Ma continuerò a farlo.
Pur se dovrò farlo da solo.

Dove si poserà il mio sguardo lo
deciderà la forza incostante del
mio desiderio.

(di Igor Comunale)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...